Chiudi

Hungry
For
Design

Un format originale che unisce e valorizza cibo e design.

Un happening di street food italiano e una mostra di oggetti di uso quotidiano ripensati in chiave design da designer europei. Un percorso che declina in modo originale le relazioni tra cibo, forma e funzione.

Nato spontaneamente dalla collaborazione fra residenti e imprenditori del quartiere Porta Romana, con l’intento di promuovere una nuova destinazione di convivialità e design a Milano.

Designer

Sander Lorier ~ nl

Progetto

Teagether

Sorseggiare un tè insieme, versando due tazze al contempo: da oggi è possibile con questa fresca teiera teagether sagomata a mano, dotata di due beccucci. Il vassoio in legno dispone di due alloggi per le tazze, e uno per la teiera, concepiti alla giusta distanza per poter versare il té senza rovesciarlo.

Designer

Mickey Philips ~ nl

Progetto

Titti

Played

“Abbiamo bisogno di connetterci. Abbiamo bisogno di tornare insieme”. Questa l’istanza da cui parte il progetto Played per riconnettere i frammenti delle nostre esistenze, che intorno alla tavola ritrovano il senso della condivisione e dello scambio. Una serie di piatti che insieme creano un singolo oggetto. Accostati sulla tavola o su una parete. Dieci piatti in totale. Rigorosamente da condividere.

Un accostamento di materiali – porcellana, legno e pelle – per una teiera, TiTi, dalle forme inedite: slanciata verso l’alto, a voler suggerire utilizzi diversi, come caraffa o contenitore per caffè. E perché no, anche per un inaspettato bouquet di fiori.

Designer

Kiasmo ~ it

Progetto

Design Dishes

Kiasmo, la collezione di piatti, disegnata da Vincenzo D’Alba, è prodotta utilizzando ceramiche selezionate e si fonda sulla qualità dei materiali unita all’artigianalità della lavorazione. Le serie – eseguite con la tecnica della decalcomania con disegni originali – sono costituite da pezzi in edizione limitata, in colore nero o nero e oro.

Designer

Antonio Forteleoni ~ it

Progetto

Terra

Terra Il progetto si compone di un coffee table con piano ettagonale e tre gambe in tubolare di ferro e una poltrona a dondolo, il cui schienale e seduta – in lamiera piegata – sembrano flettersi ordinatamente ad accogliere un corpo, ammorbiditi da un’imbottitura in tessuto.

Designer

Anna Badur ~ de

Progetto

Kamnine

Par

Blue Sunday

Un originale consolle, Kamnine – disegnata in occasione di BIO 50, la 24° Biennale del design di Ljubljana – dove la pietra con tutte le sue sfaccettature è protagonista, grazie alla giustapposizione e alla lavorazione di astre diverse, dalle più porose alle più lucide e riflettenti. Dimensioni: 180 x 35 x 65 cm.

Par è un portacandela artigianale in calcare naturale dalle forme minimaliste che mette in scena l’alternan- za tra opacità e lucidità delle superfici.

Blue Sunday è un giocoso esperimento dove il decoro in blu cobalto incontra la porcellana, quasi a cattur- are e fissare giochi d’acqua sulla superficie dei piatti, attraverso le tecniche del dripping e dell’immersione.

Designer

Jean Jullien ~ fr

Progetto

Face Plates

Face Plates Dalla fantasia del rinomato illustratore Jean Jullien nasce questo ironico set di 6 piatti fatti a mano e stampati in porcellana di alta qualità, impreziositi dalla pennellata di Jullien.

Ogni piatto differisce per forma, colore ed espressione facciale.

Designer

Baldessari&Baldessari ~ it

Progetto

Filo

Filomena

Filo è un originale vassoio centrotavola dove il marmo del vassoio incontra il cedro grezzo della ciotola e dove il foro nasce come impugnatura ma può diventare la sede per ospitare – appunto – una ciotola. Dimensioni: 600x300x90

Filomena è una piccola alzatina per il centro tavola con una base elegante che è un gioco di intrecci che sfida la solidità del marmo piegandola alla creatività del progetto.

Designer

Linde Hermans ~ be

Progetto

Tilting

Spinning

Playplate

Bonne Bavette

Tableau Vivant

Tllting è un servizio di porcellana, impilabile, lievemente sbilanciato in un angolo. Il risultato è un insieme pratico e divertente di piatti, piccole tazze, ciotole e una caraffa.

L’aspetto giocoso contraddistingue tutti i progetti di questa giovane designer, dal piatto Spelbord che può diventare una dama cinese agli ironici grembiuli Tableau Vivant o la bavaglia Bonne Bavette, alla trottola Spinning composta da due fondi di calice uniti da una circonferenza in gomma.

Designer

Theodora Alfredsdottir ~ Ice

Progetto

From the ground up I & II

From the ground up I & II Un progetto costruito con una base di feldspato, un ingrediente di molti degli oggetti di uso quotidiano in ambito domestico che conferisce caratteristiche diverse ai materiali a cui viene mescolato (granito, porcellana, silicone, terracotta, vetro).

Il risultato è un totem scomponibile, formato dalla sovrapposizione di tutti gli oggetti del servizio: piatti, ciotole, bicchieri, caraffa disposti in verticale sono comodamente trasportabili per declinarsi poi facilmente su una tavola semplice quanto d’effetto.

Designer

Liane Castermans ~ be

Progetto

Belmar

Un progetto basato sulle complesse relazioni tra comunità occidentali e islamiche, quasi una sfida nel percorso di accettazione reciproca.

Scelta di forme e materiali che oscillano volontariamente tra Belgio e Marocco (Belmar) per coniugare entrambe le culture negli oggetti – alzata, piatti, tazze, tovaglioli.

Designer

Pietro Russo ~ it

Progetto

Madera

Gironi

Mulino

Sfoglia

Un tavolo completamente realizzato in legno, senza l’uso di alcuna giunzione metallica, recuperando il linguaggio delle viti in legno utilizzate spesso in passato per i tavoli da falegname.

Sul tavolo una serie di oggetti: Gironi, portafrutta che traggono ispirazione da architetture passate, presenti e future, Sfoglia, vasi che richiamano la cultura orientale giapponese. Mulino, macina sale e macinapepe dalle linee semplici ed eleganti.

Designer

Ilona Van Den Bergh ~ be

Progetto

Moon

OnA

StHING

Le ciotole Moon si ispirano alla sfericità della luna e dei suoi cicli, anche nella piega che viene impressa a mano una volta rimossa l’argilla dal calco in gesso. Il risultato è una collezione dai colori matt – ciascuna diversa dall’altra, proprio per l’intervento artigianale – che ispira serenità e semplicità.

OnA è un servizio da tavola da 19 pezzi che si ispira al graphic design, alla ‘A’ del font Bauhaus. Una versi- one dai colori primaverili, quasi dei bon-bon appoggiati su una tavola. Combinabili all’infinito fra loro per una tavola ammiccante e architettonica.

StHING è un progetto inedito, un cucchiaio che si indossa sull’indice come un originale gioiello; di porcellana ultraleggera – ispirato ai coni per le french fries belga – è l’accessorio must have per un party perché per- mette di infilzare con eleganza qualsiasi finger food!

Designer

Serena Confalonieri ~ it

Progetto

Tan -Tan

Ricerca sulle superfici, graphic design, contraddistinguono questo progetto e il lavoro della Confalonieri. Tan-Tan è una tajine in terracotta lucida, reinterpretazione di un oggetto tipico della cucina nord-africana con forme lineari, geometrie essenziali e colori vivaci.

 

Designer

Tour De Fork ~ it

Progetto

Gelato Meccanico

Savoury

Signum

Preparare un gelato in 20 minuti? Da oggi è possibile grazie a il progetto Gelato Meccanico che rivaluta la passione, la lentezza e la garanzia dei risultati di un buon lavoro manuale.

Savoury Una collezione di stampi in ceramica per “stoviglie temporanee”. Con un mix di sale, spezie, fecola e un po’ d’acqua – collocato in forno a microonde per un paio di minuti – si ottiene un ‘temporary plate’ ideale per servire prelibatezze di pesce, frutta e carne.

Signum una collezione di timbri in ceramica per personalizzare forme di pane fatte in casa, per riscoprire l’antica tradizione della marcatura dei pani che si faceva nei forni comuni con le iniziali di famiglia. La testa del timbro 3D può essere facilmente sostituita con qualsiasi lettera o simbolo.

Designer

Gabrielle Conilh de Beyssac ~ fr

Progetto

Hamac Déposition

Hamac Dèposition Scultura murale che rievoca la pittura religiosa, con struttura in acciaio rigido sulla quale è fissata una banda di cotone che ne prolunga idealmente la forma. L’opera può essere abitata da una per- sona che – grazie al suo peso – rivela le caratteristiche dell’opera, la ricerca di un equilibrio tra la forma, la materia e la sua iscrizione in uno spazio visitato.

 

Designer

Alessio Monzani ~ it

Progetto

Marte

Marte è un originale tavolino in terracotta con struttura in legno di quercia.
Il piano del tavolo porta in sé tre crateri che si ispirano alla rossa superficie di Marte